Menu
A+ A A-

UNA MATTINA AL LICEO DI LUINO, CON FEDERICO MORLACCHI

di felice magnani

 morlacchi

Federico Morlacchi a Rio, con la medaglia d’oro

Federico Morlacchi, il delfino volante di Luino è tornato al Liceo Vittorio Sereni a parlare della sua vita. Lo ha fatto in quella scuola dove ha vissuto cinque anni intensi, preparandosi al grande salto nel mondo del nuoto paralimpico. E’ stata una mattinata all’insegna dell’incontro e della gioia, dove le emozioni hanno giocato un ruolo fondamentale. Federico si è sottoposto a un fuoco di fila di domande, sempre puntuale, conciso, estremamente convincente, ironico e capace di tradurre l’euforia in pacate e interessanti riflessioni esistenziali. Ha parlato di sé, del suo sport, delle Olimpiadi di Londra e di quelle di Pechino, delle medaglie vinte, ma ha soprattutto cercato di dare al tutto una veste umana, fatta anche di piccoli dubbi e incertezze che hanno dato un tono ancor più accattivante e acceso alla sua comunicazione. Lo hanno accompagnato nella carrellata introspettiva Felice Magnani e Roberto Bof. Tutta la scuola al completo ha fatto da cornice e non solo alle parole del campionissimo luinese, sottolineando con scroscianti applausi la sua freschissima capacità di giocare con una vita bellissima, ma piena di rinunce e di sacrifici, dove spesso l’uomo supera l’atleta nella ricerca di un’armonia.