Menu
A+ A A-

POETARE E’ COMUNICARE

Di felice magnani

La poesia non ha età, non ha confini e non ha colori, è l’essenza stessa della vita, perfetta sintesi di vocazioni che trasformano la materia in musicalità e armonia, in pura genialità creativa. La poesia non è fuori dal mondo, è dentro di noi, nella leggerezza dei nostri sentimenti, nel geniale raccordo tra l’essere e l’intuizione, nella libertà espressiva che accompagna il nostro cammino. E’ la più elevata manifestazione dell’atto comunicativo e per questo richiede qualità molto particolari, come la sensibilità, la forza dell’analisi introspettiva, una forte capacità di osservazione, che sappia cogliere tutto ciò che sfugge alla normale lente d’ingrandimento. Se qualcuno pensasse di sostituire la scienza alla poesia, decreterebbe la morte spirituale dell’essere umano, costringendolo a un imbarbarimento progressivo della sua interiorità. Uno dei grandi problemi del mondo moderno è quello di non riuscire più ad armonizzare sentimento e ragione, passione e razionalità, azione e sentimento, prosa e poesia. E’ come se improvvisamente mondi che sembravano dormienti, si ripresentassero sul palcoscenico della storia per chiedere la restituzione di un primato. Il razionalismo industriale si ciba di futurismo, delegando a un sottile e sofisticato gioco di onde elettromagnetiche il potere della seduzione, mentre l’umanesimo difende la specularità della natura umana, grande protagonista della conoscenza e del sapere. Vivere la poesia significa capirsi e capire, snidare la parte più nobile che giace latente negli angoli remoti della nostra coscienza e nelle vie ramificate del nostro sistema vascolare, accendere la luce dell’universalità della natura umana, sviluppare generosi rapporti relazionali con noi stessi e il mondo esterno. Il poeta è colui che stempera i contrasti, che dirime le contraddizioni, che ripropone l’unione e  l’umanità del lavoro, il giusto rapporto tra anima e pensiero. La poesia è la voce della nostra cultura, l’unica che sia ancora in grado di elevare l’uomo dalla barbarie dell’omologazione.

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese