Menu
A+ A A-

Inarrestabile Luca Papi, vince il Tor des Glaciers

luca papi vince il tor des glaciers 757130.610x431

Luca Papi ha vinto il Tor des Glaciers, che per distanza (450 km) e dislivello positivo (34mila metri) ha strappato al Tor des Gèants l’appellativo di “endurance più duro del mondo”. Varesino originario del Sacro Monte, ma naturalizzato francese ha tagliato il traguardo di Courmayeur con il tempo di 134 ore e 10 minuti lasciando il suo più diretto avversario, il belga Richard Victor, una ventina di chilometri più indietro. 

“Un viaggio faticoso ma bellissimo, dove ho visto paesaggi meravigliosi e ho incontrato sempre persone molto gentili”, queste le prime parole di Papi. “Le difficoltà maggiori le ho provate in discesa, alcune davvero dure, ripide”.

Percorso complicato? 

“Anche a fare gare seguendo semplicemente le tracce di un Gps sono piuttosto abituato, pure se in questi giorni ho attraversato territori davvero immensi e selvaggi e non sempre è stato facile individuare la strada giusta al primo colpo. Comunque Il Tor des Glaciers è una superba esperienza, da ripetere”. Lungo il percorso “tantissima gente gentile ai rifugi e anche sui sentieri alti. Al Rifugio Coda ho incontrato Oliviero Bosatelli, Mi è stato poi di grande aiuto fare un po’ di strada con lui, fin quando i nostri sentieri si sono divisi”.

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese