Menu
A+ A A-

La funicolare del Sacro Monte diventerà parte integrante del trasporto pubblico locale

funicolare9

Sin dalle origini, la funicolare che sale al Sacro Monte non era inserita nella rete del Trasporto Pubblico Locale sovvenzionato perché finanziata con fondi regionali turistici. Il passo avanti è previsto dal programma approvato del Bacino Varese-Como-Lecco che renderà la funicolare del Sacro Monte di Varese una linea di trasporto pubblico a tutti gli effetti.

L’ormai tradizionale funzionamento quotidiano nel mese d’agosto si è stabilizzato a un migliaio di persone a settimana (qualche centinaia nei giorni feriali - 150 persone circa il sabato e 350 alla domenica -), ma resta ancora l'automobile, il mezzo preferito e utilizzato da oltre 2/3 dei visitatori.  

È una notizia importante che ridurrà notevolmente i costi di esercizio della funicolare e faciliterà anche la riapertura della funicolare del Campo dei Fiori, grazie alla definizione dell’accordo di programma con la Regione per la funicolare e il parcheggio d’interscambio e la promozione dei servizi TPL per l’utenza turistica. Verranno ripristinate anche le corse festive con orari ampliati e promosse offerte utili alla valorizzazione del territorio.

«Un ulteriore passo avanti nell’attuazione della riforma del trasporto pubblico in Lombardia, che prevede, con l’affidamento della nuova gara nella seconda parte del 2019, l’introduzione del titolo di viaggio unico così da utilizzare diversi mezzi con un solo biglietto» commenta l’assessore alle infrastrutture e trasporti Claudia Terzi.

Il piano prevede poi l’individuazione di sette linee RLink, linee di autobus a qualità potenziata su percorsi fissi ad elevata domanda di trasporto, su cui sarà predisposta un’offerta cadenzata e coordinata con i treni: una di queste dovrà essere attivata entro giugno 2020.

Poche settimane fa la Regione ha anche approvato uno stanziamento di 2,7 milioni di euro per l’acquisto di nuovi autobus; finanaziamento destinato ai territori di Como, Lecco e Varese.