Menu
A+ A A-

Si allargano i confini del Parco?

LUVINATE - Il Campo dei Fiori e il lago di Varese saranno uniti in un solo parco? Il sogno del professor Salvatore Furia potrebbe presto diventare realtà. Se ne è parlato in Regione e si continua a parlarne nei Comuni interessati dopo che Casciago ha chiesto e ottenuto di inserire nel perimetro regionale protetto la porzione di territorio comunale interessata dal torrente Tinella. La stessa cosa si accinge a fare Luvinate che presto discuterà il progetto in consiglio comunale.

"L'area è strategica sotto il profilo ambientale - spiega il sindaco Alessandro Boriani - E' un vero e proprio corridoio ecologico che dalla montagna si protende verso il lago". Ogni modifica dei confini comunali e del Parco del Campo dei Fiori deve ovviamente passare attraverso la Regione Lombardia che finanzia l'area protetta.

"Siamo appena alle battute preliminari - conferma l'assessore alla tutela ambientale di Palazzo Estense, Stefano Clerici - Da parte del Comune di Varese c'è la volontà di preservare il profilo idrogeologico della Valle Luna che è il collegamento naturale tra Calcinate degli Orrigoni e la Schiranna. La questione del "bollino verde" alla Valle Luna potrebbe trovare spazio nel prossimo Pgt sotto la tutela appunto del Parco del Campo dei Fiori".

Concorda Giuseppe Barra, presidente dell'ente Parco: "La direzione è quella giusta - osserva - Allargare i confini del Parco consentirebbe di qualificare due aree importanti dal punto di vista naturalistico e valorizzerebbe il territorio".

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese