Menu
A+ A A-

Piena del Vellone? Le contromisure

VARESE – Il Vellone sarà "frenato" con salti e nuove soglie in caso di piena. I lavori sono stati presentati ad Avigno dall’assessore alla Tutela Ambientale Stefano Clerici, da Giuseppe Longhi dirigente dell’area manutenzioni, da Paolo Pozzi e Paolo Grossi, dell’Unita' specialistica per la difesa del suolo, polizia idraulica e geologia. L’intervento, iniziato ad aprile lungo il sentiero Fiorella Noseda, terminerà a meta giugno, con un importo di circa 42 mila euro. Sono stati effettuati lavori di ricostruzione dei salti del torrente, con diciannove soglie cementizie che rallentano e diminuiscono la forza del fiume in caso di piene, trasportando a valle anche meno detriti. Le soglie attuali sono solo tre. Si stanno sistemando e in parte ricostruendo anche gli argini in calcestruzzo. Il tratto su cui si sta lavorando è di circa 300 metri.

“E’ un piccolo intervento – ha detto l’assessore – che serve però a dare sollievo al Vellone. L’anno scorso abbiamo provveduto alla pulizia e alla sistemazione del tratto in via Borghi e via Castoldi. Si tratta solo di una parte dei lavori”. I tecnici hanno spiegato che dal 2002, quando il torrente è passato di competenza comunale, si è intervenuti per la sistemazione e la pulizia in modo da riportare il Vellone al corso originario. I prossimi lavori sono a carattere straordinario, sulla base di progetti in fase avanzata: sarà realizzata una vasca di laminazione in zona Masnago che, in caso di un’ondata di piena, servirà a smaltire e accumulare l’acqua in eccesso, sgravando il corso del fiume a valle.

“Considerando che dal Sacro Monte al centro l’ondata è veloce e impiega 5-6 minuti a percorrere il tratto – ha detto l’ingegner Pozzi – all’altezza dell’ex club Conti passano 17 metri cubi nell’ordinario, ma potrebbero arrivarne 26 con le conseguenze immaginabili. Già il lavoro fatto è importante, perché rallenta la velocità dell’acqua e garantisce la migliore ossigenazione e la depurazione naturale”. Il costo dell’intervento sarà di circa 1,5 milioni di euro (legati al finanziamento ministeriale e regionale pari a 5,4 milioni di euro per il fiume Olona), in due fasi, la prima per costruire la vasca la seconda di mitigazione ambientale per sistemare la zona attigua.

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese