Menu
A+ A A-

Di Ronco: "Si all'accordo di programma"

Gentile Azzalin, le rispondo con una provocazione: lei dice di essere un frequentatore abituale del Sacro Monte e ci va sempre in funicolare? Si è accorto della lenta agonia che sta uccidendo il borgo? Vede il Sacro Monte solo come teatro romantico e decadente delle sue solitarie passeggiate? Mi permetta di fare alcune osservazioni come partecipante al gruppo consultivo per la redazione del piano di gestione Unesco del Sacro monte di Varese,  del gruppo mobilità di Varese Europea ed estensore dell’ articolato progetto di promozione sostenibile del sacro monte per l’aggiornamento del  Sistema Turistico provinciale in rappresentanza della cooperativa Ambiente e Sviluppo di Santa Maria del Monte (che ha aperto dopo 25 anni un negozio polifunzionale per i bisogni della popolazione soprattutto anziana e per accogliere i visitatori).

Sento la necessità di riportare la questione alla realtà. Non uso  espressioni sprezzanti, superficiali e perennemente indignate dei “tanti” (quattro) menzionati nella mezza pagina dedicata da “La Provincia” (a cura di Francesca Manfredi) contrari a priori all’accesso in macchina a S.Maria del Monte. Invito chi vuole veramente il rilancio sostenibile del borgo (e dello strettamente collegato e sempre dimenticato Campo dei Fiori) ad approfondire le problematiche come si sta facendo negli ambiti menzionati (Comune ass. Angelini e De Wolf, Varese Europea), e per l’importante accordo di programma (Regione ass. Cattaneo).

Il “treno” delle valutazioni su cosa vogliamo fare concretamente del Sacro Monte passa nel 2011: chi vuole salirci con sincera volontà di collaborare ad elaborare soluzioni che tengano conto di accessibilità, vivibilità, sostenibilità (ambientale ed economica), accoglienza può salire. Ragioniamo pure dei pro e dei contro delle due ipotesi che sono stati elaborati dal gruppo di lavoro mobilità di Varese Europea, che è una base per chi vuole veramente confrontarsi, contribuire a trovare una soluzione. Ma non fermiamoci ai facili slogan che, dopo 17 anni di inutili polemiche, si vorrebbero superare.   Giancarlo Di Ronco

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese