Menu
A+ A A-

CONSEGUENZE ALLA LIMITAZIONE DEL CONTANTE NELLE ZONE DI CONFINE

Varese, 19 ottobre 2019

Per molti anni i residenti lombardi nelle zone di confine avevano la convenienza a recarsi in Svizzera attirati da un inferiore costo della benzina e approfittavano della gita in terra elvetica per fare altri acquisti come caffè, cioccolata, orologi ecc..

E' bastata l'invenzione della carta sconto regionale per far cessare questo esodo di capitali rendendo più vantaggioso l'acquisto del carburante in Italia grazie all'utilizzo della tessera sanitaria collegata alla targa dell'auto e a un codice di identificazione personale.

L'ultimo pieno alla mia auto è costato 65 euro anziché 75,92 grazie ad una semplice intuizione nata in Lombardia.

A Roma, altre mentalità hanno invece pensato di limitare l'uso del contante portandolo dall'attuale limite di tremila euro a mille, imponendo oltre questa soglia l'utilizzo della moneta elettronica per poter spiare meglio nelle tasche degli italiani considerati tutti dediti al riciclaggio di banconote o potenziali evasori.

E' un ennesimo regalo alle banche che ottengono un 3% di commissione oltre a 0,35 centesimi per ogni transazione, mentre il negoziante dovrà pagare le tasse sull'intero importo digitato nonostante l'accredito ridotto.

Ma è anche un incentivo per molti residenti nelle zone di confine a riprendere la via di quei paesi dove non hanno alcuna difficoltà ad accettare una banconota da 500 euro, né ti costringono all'utilizzo di una costosa carta di plastica .

Una banconota da 50 euro, pur passando di mano in mano sarà sempre 50 euro, mentre una strisciata di 50 euro perderà ad ogni strisciata quella commissione che va in tasca alle banche e non al commerciante che in ogni caso dovrà pagare le tasse su 50.

Molti settori commerciali hanno articoli di un costo superiore ai limiti di contante imposti e quindi si troveranno in concorrenza con negozi d'oltre confine che non devono subire accertamenti e controlli imposti da fisco e burocrazia.

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese