Menu
A+ A A-

CINQUANT'ANNI FA

Varese, 20 luglio 2019

Si ricorda oggi la storica giornata dei primi passi di un uomo sulla superficie della luna. Manifestazioni e cerimonie di ogni tipo ricordano questo avvenimento realizzato dai figli di una generazione che trent'anni prima aveva scatenato e subito i disastri di una guerra mondiale.

Ma il progresso e il benessere di cui abbiamo fruito in questi anni di pace contrastano con quel pianeta terra di cinquant'anni fa e con ciò che lasciamo alle future generazioni.

In quegli anni si poteva fare il bagno nel lago di Varese, si poteva camminare a piedi nudi sulle scogliere e rotolarsi sulla sabbia senza il timore di cocci di vetro, si poteva ancora bere dalle sorgenti in montagna o da rubinetti che non erogavano microplastiche, non c'erano inferriate alle finestre o la necessità di sistemi di allarme.

Le fabbriche ed i negozi offrivano ogni opportunità di impiego ai giovani che terminavano gli studi e si poteva sognare di farsi una casa con un mutuo o di acquistare a rate una utilitaria.

Proprio cinquant'anni fa, nell'aprile del 1969, accompagnai alla Fiera di Milano un gruppo di tecnici congolesi che svolgevano un tirocinio presso l'Aeronautica Macchi per addestrarsi ad utilizzare i velivoli MB 326 recentemente acquistati dal loro governo.

Oggi numerose nazioni del continente africano sono in preda a lotte tribali, a epidemie e carestie che spingono molti a fuggire verso l'Europa avventurandosi in viaggi pericolosi pur di raggiungere condizioni di vita migliore.

Oggi i nostri giovani che escono dall'università fuggono dal nostro paese pur di ottenere un impiego che valorizzi e non svilisca un titolo di studio faticosamente ottenuto. E' una fuga di capitale umano con effetti molto più dannosi rispetto alla fuga dei capitali.

L'emorragia di fabbriche che delocalizzano all'estero, la sparizione dei negozi di vicinato, la proliferazione di consulenti cui si è costretti a rivolgersi per pagare le tasse o per avere rapporti con la burocrazia statale sono altre eredità ottenute dal nostro progresso.

Sarà il rimpianto di una persona anziana, ma ci crediate o no, si stava meglio quando si stava peggio.

Cordiali saluti.

De Maria Domenico

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese