Menu
A+ A A-

SUCCHIARE ENERGIE E SOLDI PUBBLICI

Varese, 9 maggio 2019

Un editoriale del direttore di Varese News commenta gli ultimi provvedimenti giudiziari che hanno portato all'arresto di numerosi politici in Lombardia e nella provincia di Varese.

L'indagine della Magistratura smaschera un sistema dove i protagonisti non sono solo i politici corrotti, ma anche quelli che si voltano dall'altra parte sebbene abbiano ruoli di primaria responsabilità.

Ai vertici della cosa pubblica non vengono messi i più capaci e competenti, ma quelli aderenti a chi comanda.

Questi spunti del direttore di Varese News mi inducono ancora una volta ad evidenziare lo spreco di energie e soldi pubblici nella gestione del trasporto pubblico urbano della città di Varese.

Segnalazioni effettuate da tempo e mai pubblicate o prese in considerazione .

LINEA  C .per Sacro Monte. Riduzione di corse dalle 32 giornaliere del 2011 alle 16 attuali con cambio vettura alla Prima Cappella. Ciò non favorisce il trasporto pubblico che non offre neppure una corsa serale, almeno estiva, delle ore 22.00 per riportare in città turisti e visitatori che potrebbero fermarsi a cena in un locale del Sacro Monte. (proposta suggerita all'amministrazione comunale attuale e a quella precedente).

Dal mese di febbraio 2019 sono state aggiunte 11 corse d'autobus che partono da Piazza Monte Grappa e si dirigono, con unica sosta in via Morosini e senza altre fermate intermedie, agli ingressi dell'Università Insubria di via Monte Generoso. L'ultima corsa verso il centro città parte alle 21.10.

LINEA  A con capolinea a Capolago e LINEA  B con capolinea in via Corridoni: entrambe vengono fermate a meno di 500 metri dalla pista ciclopedonale del lago realizzata dalla Provincia di Varese, negando oltre 50 corse d'autobus feriali e 26 festive ai numerosi frequentatori oggi costretti ad utilizzare 47 corse feriali e solo 18 festive della LINEA  N  che porta alla Schiranna e a Calcinate del Pesce . La risposta del Comune di Varese è un investimento di 240mila euro per realizzare un nuovo parcheggio con aree attrezzate per 60 posti auto a Capolago.

La LINEA  O con partenza dalla Stazione F.S. e capolinea all'ingresso del nuovo ospedale di Circolo è praticamente inutilizzata in quanto il passaggio di ben dodici autobus giornalieri non viene messo a disposizione delle centinaia di utenti che frequentano l'ospedale.

Lo stesso dicasi di dieci corse della LINEA  G istituita per portare soprattutto le persone anziane che vanno a visitare il cimitero monumentaledi Giubiano o che vanno al Centro Anziani di via Maspero. Le corse di questi autobus non vengono messe a disposizione di migliaia di potenziali utenti perché evitano di transitare in Piazza Monte Grappa punto nodale del trasporto pubblico urbano ed extra urbano.

Gli addetti a predisporre gli orari degli autobus dovrebbero accorgersi che molti autobus viaggiano in coda ad altri che effettuano lo stesso percorso in buona parte della città . Non dovrebbe essere difficile anticipare o posticipare qualche orario di transito per evitare lunghe attese nelle  giornate festive con servizio ridotto e per offrire all'utenza una migliore offerta del trasporto..

I finanziamenti regionali e comunali all'azienda del trasporto urbano hanno portato nuovi autobus  con telecamere e macchinette erogatrici di colore verde, ma la scarsa manutenzione degli  automezzi in alcuni casi costringe i passeggeri a scendere dalla vettura per guasti improvvisi e dover attendere la corsa successiva.

Da oltre 2 anni lo spreco di soldi pubblici è causato dai biglietti di andata e ritorno, offerti dal Comune di Varese, a 10 centesimi erogati da costose macchinette nei PARK&BUS che favoriscono principalmente residenti fuori dal comune la cui collocazione nei pressi di centri commerciali ha contribuito ad impoverire il commercio del centro città.

Cordiali saluti.

De Maria Domenico

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese