Menu
A+ A A-

IL GOVERNO AIUTI ANCHE VARESE

Varese, 9 aprile 2019

IL GOVERNO AIUTI ANCHE VARESE

Nei giorni scorsi un decreto governativo ha stabilito di accollare allo Stato, cioè a tutti i cittadini, il debito della città di Roma stimato in più di 12 miliari di euro.

Purtroppo rientra in quella disastrosa politica economica messa in atto da un governo che sta deludendo molti di coloro che li hanno eletti, soprattutto cittadini che speravano in misure di sgravi fiscali, di riduzione di adempimenti burocratici e di interventi riguardanti la riapertura dei cantieri e lo snellimento dell'iter giudiziario.

Lo stesso criterio che ha ispirato il reddito di cittadinanza è stato copiato per rimediare all'operato di amministratori romani che hanno saputo accumulare solo debiti.

Molto probabilmente ci saranno altre città che potranno aspirare ad ottenere aiuti per ridurre i disavanzi del bilancio comunale.

Varese si appresta a chiedere lo stesso trattamento della capitale per ridurre un debito di 34 milioni ereditato da precedenti amministrazioni comunali.

Non ci fu la stessa indignazione quando venne introdotta la Tesoreria Unica che obbligò tutti i comuni a sopprimere le Tesorerie Comunali per far confluire nel calderone statale tutte le tasse rastrellate sul territorio.

Da allora ogni comune iniziò a dipendere dai trasferimenti da parte dello Stato o della Regione per attuare anche semplici interventi di manutenzione o per chiedere se potevano imbarcarsi in progetti utili alla città.

La manutenzione di strade e marciapiedi era molto diversa da quella attuale, si poteva elargire un piccolo contributo a quei volontari che aiutavano i bambini ad attraversare le strade fuori dalla scuola oppure a tenere in ordine i servizi igienici pubblici.

Da tempo campeggia sulla facciata della caserma di Piazza Repubblica un grande telone che oltre a ricoprire un edificio inutilizzato e costoso, mostra al passante i progetti e le realizzazioni. degli attuali amministratori comunali .

Nel piazzale gruppi di giovani abbronzati sorseggiano bottiglie di birra che vengono spesso abbandonate accanto ai numerosi sampietrini divelti dalla pavimentazione dello stesso piazzale.

Una domanda : I trasferimenti dello Stato degli ultimi anni a quanto ammontano e i 18 milioni del progetto stazioni a Varese sono arrivati o stiamo ancora elemosinando ?

Ogni anno il comune di Varese regala allo Stato oltre 430 milioni e ben 460 quello di Busto Arsizio e i sindaci devono rispondere ai cittadini che non ci sono risorse neppure per la normale manutenzione delle strade.

Il referendum per ottenere in Lombardia una maggiore autonomia amministrativa fu definito dalle bandiere rosse una consultazione truffa e inutile spreco di risorse.

Gli elettori furono invitati a disertare i seggi dimenticando di ricordare che l'85% delle tasse riscosse in Lombardia finisce allo Stato, il 9,48% alla Regione e solo il 4,82% alle amministrazioni locali.

Inutile quindi lamentarsi quando a Roma i politici lombardi sono divisi anche sulla attuazione di una maggiore autonomia amministrativa della propria regione.

 I notiziari di oggi informano che a Napoli il numero di richiedenti il reddito di cittadinanza supera quello dei richiedenti dell'intera Lombardia.

Proporre ed insistere è sempre meglio che lamentarsi.

Cordiali saluti.

De Maria Domenico

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese