Menu
A+ A A-

Funicolare, l'impianto costa 5 mln

VARESE - Prolungare la funicolare? Aprire il secondo tratto verso il Campo dei Fiori come suggerisce qualche politico in vena di scherzi? Stiamo attenti, piuttosto, a quanto verrà a costare, fra quindici anni, rinnovare l'impianto esistente, così come prevedono le norme europee sulla sicurezza: "Ci vorranno cinque milioni di euro tondi tondi - sbotta il presidente di AVT, Maurizio Marino, in un'intervista a La Provincia - A chi caldeggia l'apertura del secondo tratto, dico solo che non dovrà essere a carico dell'amministrazione comunale perchè i costi, sommati a quelli del rifacimento del primo, sarebbero un bagno di sangue". 

Il presidente dell'AVT ribadisce l'oneroso conto economico del trenino a fune: "Si continua a leggere il bilancio nella prospettiva sbagliata - spiega pazientemente - A noi non cambia granchè se la gente usa la funicolare oppure no. Tra ammortamento e spese di gestione, compresi gli stipendi del personale, il servizio costa 250 mila euro l'anno e considerando 25 mila utenti al prezzo di un euro a corsa, anche raddoppiando l'utenza arriveremmo a coprire appena un quinto delle spese. Dovremmo quadruplicarla per raggiungere la metà della perdita che comporta il solo ammortamento annuale".

"La perdita non si azzererebbe neppure chiudendo i battenti - incalza Marino - Trattandosi di un ammortamento, che il servizio funzioni o resti fermo cambia poco sull'esborso per i prossimi quindici anni. Non ha senso quindi sparare cifre tutti gli anni sulla perdita di bilancio. Si sapeva fin dall'inizio. La funicolare fa parte dei servizi che il Comune eroga e quelli in perdita vengono ripianati con quelli in attivo".

Che fare allora? "Finchè la funicolare non risulterà trasporto pubblico locale e non riceverà i finanziamenti della Regione previsti per questo tipo di servizi, non c'è nulla da fare: sarà sempre in perdita".

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese