Menu
A+ A A-

LETTERA PER BABBO NATALE

Varese, 1 dicembre 2018

Nei prossimi giorni scriverò una lettera e la imbucherò in quella casetta recentemente installata a Varese in Piazza della Repubblica..

E' naturalmente indirizzata a Babbo Natale, ma ne farò una copia che invierò al Sindaco e al CTPL, Comitato Trasporto Pubblico Locale, affinché si ricordino anche di quei cittadini privi di auto o a quelle categorie protette che ricorrono all'uso dei mezzi del trasporto pubblico.

Per gli automobilisti, in prevalenza provenienti da altri comuni, in quattro zone periferiche del Park&Bus, il Comune ha installato costose macchinette che erogano biglietti da 10 centesimi utili per viaggi di andata e ritorno sugli autobus della città, mentre il pedone deve pagare 1,40 euro per ogni viaggio o fare l'abbonamento mensile da 34 euro.

Il rilancio di un partito di minoranza può partire anche chiedendo il costo di questa iniziativa piuttosto che parlare dello stipendio del Sindaco o dell'accattonaggio in città, costo giornaliero ricavabile dai 300 biglietti emessi moltiplicato per la differenza di prezzo da corrispondere ad Autolinee Varesine cioè 2.70 euro oltre alla spesa d'acquisto delle macchinette erogatrici.

Per i ciclisti viene realizzato un percorso protetto per le bici che parte dalle stazioni, passa in via Morosini, attraversa il centro,crea una strozzatura che fa impazzire il traffico di via XXV Aprile, scende a Casbeno, attraversa alcune aree agricole prima di giungere a Capolago.

Il costo previsto è di un milione e duecentomila euro, di cui 850mila finanziati dalla Regione.

Per gli automobilisti che vogliono lasciare la propria auto nelle vicinanze della pista ciclabile del lago,il comune di Varese realizzerà, con un investimento di 240mila euro, un parcheggio per 60 posti, con aree attrezzate a Capolago, vicino allo svincolo e all'attraversamento pedonale che sorge accanto alla rotonda dove è installato un aereo MB326 della gloriosa Aeronautica Macchi.

Il parcheggio servirà per garantire più spazi di sosta agli automobilisti che frequentano la pista.

Per offrire a cittadini privi di auto o bici le stesse opportunità per raggiungere la pista ciclabile, basterebbe spostare di qualche centinaio di metri i capolinea delle linee d'autobus A e B, proposta meno impegnativa per le casse comunali, soluzione che non richiede alcun costo per realizzare o modificare percorsi stradali.

1) Linea A . prolungare il percorso fino alla rotonda dell'aereo e ritornare verso Capolago dove riprende l'abituale percorso.

2) Linea B . spostare l'attuale capolinea dall'attuale spiazzo pericoloso di via Corridoni fino a raggiungere la rotonda sulla quale è installato un monumento dedicato alle gare di canottaggio.

In questo modo ben tre autobus delle linee A, B ed N attualmente gestite da Autolinee Varesine, possono raggiungere la strada provinciale SP1 che costeggia la pista ciclopedonale..

Questa proposta era stata pubblicata dal quotidiano LA PROVINCIA DI VARESE in data 4 febbraio 2017 e naturalmente era già stata inviata agli organi competenti. Il titolo della lettera era : TRASPORTO PUBBLICO E MOBILITA' SOSTENIBILE.

Nel febbraio 2016, l'ex governatore della Lombardia, attualmente in forza fra i banchi del consiglio comunale di Varese, stanziò 67 milioni per il trasporto pubblico locale e mi chiedo se una parte della cifra è stata prevista per accettare suggerimenti di quei cittadini che utilizzano giornalmente i mezzi del trasporto pubblico.

Nel mese di marzo 2018 la giunta comunale ha approvato il regolamento per la tutela e il benessere degli animali prevedendo l'istituzione di un apposito Ufficio Tutela Animali (U.T.A.) che sarà a disposizione dei varesini oltre ad uno stanziamento di 35mila euro.

Caro Babbo Natale, per favore, trovami un consigliere comunale che porti all'attenzione della giunta anche i problemi della tutela e il benessere di migliaia di utenti del trasporto pubblico urbano che contribuiscono a contenere l'inquinamento atmosferico in città

La lettera viene inviata a più destinatari per aggirare la censura operata da chi evita da tempo di pubblicare proposte o argomenti di pubblico interesse consultabili sul sito “sacromontevarese.net/cronaca/archivio/dibattito”.

Cordiali saluti.

De Maria Domenico