Menu
A+ A A-

Il Sacro Monte nella Letteratura

Luogo mistico per definizione, il Sacro Monte di Varese ha ispirato poeti e turisti d'eccezione nel corso dei secoli. "Pare che gli italiani non possano guardare un posto elevato senza desiderare di metterci qualcosa in cima, e poche volte l'hanno fatto più felicemente che al Sacro Monte di Varese", commentava argutamente nel 1881 lo scrittore inglese Samuel Butler. Tra i viaggiatori illustri e i pellegrini...
Giovanni Testori Luogo mistico per definizione, il Sacro Monte di Varese ha ispirato poeti e turisti d'eccezione nel corso dei secoli. "Pare che gli italiani non possano guardare un posto elevato senza desiderare di metterci qualcosa in cima, e poche volte l'hanno fatto più felicemente che al Sacro Monte di Varese", commentava argutamente nel 1881 lo scrittore inglese Samuel Butler. Tra i viaggiatori illustri e i pellegrini...saliti al santuario varesino ci furono Ludovico Il Moro e Carlo Borromeo, i papi Paolo VI e Giovanni Paolo II, gli scrittori Giovanni Testori e Guido Piovene. Il pittore Renato Guttuso scelse l'antichissimo borgo di Velate sulle pendici del Sacro Monte per dedicarsi all'arte e con la "Fuga in Egitto" ha lasciato un segno nella salita delle Cappelle. Il romanziere francese Henry Beyle, in arte Stendhal, trascorse al Sacro Monte giorni talmente felici da definirli i più belli della sua vita: "L'aspetto del villaggio stretto intorno al santuario è straordinario. Le montagne sono grandiose. Da Varese al villaggio ci sono quattro miglia. Dopo le prime due si vede il lago di Varese, salendo un altro miglio si può scorgere il lago Maggiore…". Una cronaca di viaggio semplice, ma ricca d'ammirazione. Più spirituale Guido Piovene: "Il Sacro Monte di Varese dà come nessun altro l'impressione d'essere un occhio che segue, dovunque, una presenza che portiamo con noi, senza poterla perdere, come il pensiero". E ancora: "Da qualche anno cammino su queste colline ondulate ed interrotte da pianori, circondate da monti verdi, involute in un labirinto di laghi di cui a tratti si scorge tra due quinte uno spicchio. Ma per quanto si giri, non si perde mai il Sacro Monte, e quando un bosco di castagni lo copre, ci attende fuori, pronto come un fantasma, non appena il bosco dirada".
Stendhal

logo regione

varese4u logo

Plan what to see in Varese with an itinerary including Sacro Monte Unesco di Varese